La magnifica Villa Cavenago

VISITE E STORIA DI VILLA CAVENAGO

A pochi passi dal centro, nascosta da alberi e abitazioni, si nasconde una delle meraviglie più preziose e sfarzose di Trezzo: Villa Cavenago.
Con un affaccio sul Fiume Adda e un giardino di circa 55.000 metri quadrati si tratta di uno dei monumenti più eleganti e belli di Trezzo, simbolo delle antiche potenze feudali che controllavano il nostro territorio dal 1600.
Un accordo speciale con i proprietari la rende di nuovo visitabile e aperta al pubblico. Si potrà di nuovo accedere con le nostre guide per ammirarne gli interni, i porticati, la cura dei giardini e degli alberi secolari nascosti al suo interno.
Il nostro intento è quello di condurvi in un viaggio nel tempo, in questo ambiente perfettamente conservato e curato.

Si parla di questa Villa già dal 1500, ma si hanno certezze solo nel 1600, quando i Cavenago diventano feudatari di trezzo e proprietari terrieri di vaste zone del territorio e  di tante costruzioni nel centro storico.
Si cita il 1647, come data d'inizio.
Costruita con un meraviglioso affaccio a strapiombo sul fiume Adda , in stile neoclassico al suo interno conserva abbellimenti e affreschi, alloggi di cui si cita il salone centrale, dove compare una meravigliosa opera richiamante l'antica Grecia. La struttura un tempo gestita da inservienti e abitata dai Conti riporta diverse strutture all'interno come, abitazione nobiliare, una cascina e tutto quello che serviva per l'indipendenza della struttura.
Fanno da copertina incantevoli giardini curati al dettaglio con porticati, fontane e viali sconfinati.
Rientra senza dubbio fra le Ville di Delizia della nobiltà Milanese, che si spostava a Trezzo per le vacanze estive, lontane dalla città, ma pur sempre circondate da bellezza, sfarzo, arte musica e buon cibo.
Ricorrenti negli stemmi e nei giardini le scritte C.C., come conti Cavenago 1647.
La leggenda cita che i proprietari commissionarono a un artista Bergamasco, un certo Vincenzo Bonomini , un affresco inerente a una "Danza macabra", composta da scheletri danzanti, attualmente ancora un mistero la sua ubicazione reale, in quanto coperta poco dopo e mai più ritrovata.
Oggi la Villa è sede di eleganti cerimonie e feste di ricevimento durante tutto l'anno!
Queste e molte altre informazioni faranno da corollario alla vostra visita guidata .
Siete pronti a questo viaggio nel passato?


Aperture e orari:
19 novembre, prenotazione obbligatoria
-verifica i posti disponibili o acquista il tuo biglietto CLICCANDO QUI
-non puoi acquistare online? iscriviti mandando una mail a prenotazioni@prolocotrezzo.com

 




 

(Sono in definizione date e orari per il resto della stagione)
 

INFO E COSTI

PRENOTAZIONE E BIGLIETTI: Clicca qui per verificare le disponibilità e prenotare 

Costo 12€ dai 7 anni - garatuito da 0 a 6 anni
GRUPPO INTERO 200€ (MAX 30 PERSONE)
GRUPPO RIDOTTO 170 €  (MAX 30 PERSONE)
Durata circa 60 minuti
3459132210


Extra e Dove mangiare 

La proprietà gestisce anche un ottimo ristorante "IL VIGNETO", elegante e accogliente, affacciato sul fiume, a 10 minuti a piedi dalla Villa e a 3 minuti di macchina.
Abbiamo abilitato uno sconto  con lo scontrino o il biglietto della visita, per il ristorante, in modo che dopo la visita i turisti possano cenare o pranzare in quest'altra location consigliatissima con uno sconto riservato ai visitatori. (lo sconto è del 5 o 10%)
Si ricorda che si tratta di una delle location di punta del nostro territorio e che per trovare posto sarà necessaria la prenotazione precedente anche di diversi giorni!

Biglietti non rimborsabili ma cedibili, rimborsati solo per annullamenti decisi dall'associazione o per cause di forza maggiore che impediscano le visite.

Parcheggio via Falcone e Borsellino, a 10 min a piedi -  Via Mazzini zona Conad/unes - via Quarto
Divieto di accesso a cani o animali di qualsiasi genere
Ritrovo Piazza Omodei, 1, 20056 Trezzo sull'Adda MI - almeno 10 min di anticipo




 


Gallery